Ricordare un grande compositore come Rossini “con dolcezza”, è un onore.

Da sx Andrea Muzzi, Pierluigi Ledda, Maria Pia Ferraris

Ce lo racconta Andrea Muzzi, CEO di IDB Group, nota catena storica di pasticcerie  tra cui Giovanni Cova & C., all’interno di una sala della Biblioteca Braidense, dove è custodito l’Archivio Storico Ricordi, che conserva   gli originali delle opere di Verdi, Puccini, Rossini, Donizetti, Mascagni e altri Grandi Maestri.

Un felice incontro tra un’eccellenza dolciaria e le opere di un compositore straordinario. E’ Gioachino Rossini, amante della buona cucina,  venir celebrato ai 150 del suo anniversario da Giovanni Cova & C. con un  panettone, il cui incarto diventa prezioso poiché riporta le opere conservate in archivio. Una collaborazione solida e continuativa tra la storica pasticceria nata nel 1930 e l’Archivio Storico Ricordi, due realtà con affinità elettive .

” Ci siamo legati al panettone come mezzo per promuovere il nostro tesoro musicale e iconografico nel mondo” le parole di Pierluigi Ledda, direttore dell’Archivio Storico Ricordi, che  tutela, preserva e promuove il proprio patrimonio artistico, attraverso la ricerca scientifica, il restauro conservativo, mostre, pubblicazioni e convegni in  convegni in Italia e all estero.

L’artigianalità della pasticceria milanese  ha un valore immenso così come  l ‘Archivio Storico Ricordi , custode delle opere dei più grandi Maestri del Melodramma. Giovanni Cova & C punta sul valore della cultura e della musica italiana, promosse attraverso gli esclusivi prodotti dolciari della Linea Ricordi.

E cosi il Pandoro e Panettone Classico saranno vestiti con le immagini storiche di Madama Butterfly di G. Puccini;il Panettone Grancioccolato presentà le riproduzioni delle partiture autografe di Gioachino Rossini, riferite a L Italiana in Algeri; il libretto dell’Iris di P. Mascagni sarà livrea del Panettone al Pistacchio; mentre le specialità Panettone con Marrons Glacès e Panettone ai Frutti di Bosco riserveranno le illustrazioni di Marcello Dudovich e la copertine della   storica rivista musicale  Ars et Labor del 1910.

 Il Carillon magico di R. Pick-Mangiagalli, con un figurino di Umberto  Brunelleschi del 1918, decor  il Panettone Cioccolato Fondente e Lamponi. In ogni singolo panettone o pandoro verrà inserita in regalo la raccolta delle immagini e iconografie utilizzate nel progetto.

Altre tavole andranno poi a costituire il vero e proprio dono in tiratura limitata ed esclusiva. 

La storia di Giovanni Cova & C. inizia in Viale Monza a Milano nel 1930, dove nasce il vero Panettun de Milan , simbolo indiscusso della pasticceria milanese nel mondo. Ma la storia del marchio ha in realtà radici ben più lontane, che rimandano agli anni della Belle Epoque milanese. Angelo Grioni aveva iniziato l’attività di pasticcere continuata quando i figli ebbero la felice intuizione di riprodurre artigianalmente da veri mastri il panettone dell’antica ricetta milanese unendosi al pasticcere Giovanni Cova.

La corona rappresentativa del panettone di lusso Giovanni Cova & C. continua a brillare tutt’ora.

Trovate il  suo punto vendita nel cuore di Milano, in Via Cusani 10

 

Print Friendly, PDF & Email

A proposito dell'autore

Esperienza decennale nel settore fashion, food, wellness, lifestyle Formazione e selezione di personale per aziende moda, hotellerie e ristorazione foodwriter e blogger

Post correlati