A Madonna di Campiglio,  Perla delle Dolomiti, abbiamo assistito anche quest’anno al magnifico evento dello sci internazionale: la 3Tre Slalom Notturno Maschile, alla sua  edizione numero 64 della 3Tre,   appuntamento rientrato ormai in sede stabile all’interno del calendario di Coppa del Mondo FIs.

  “Un grande evento sportivo – ha dichiarato il Presidente del Comitato 3Tre Lorenzo Conci – che intreccia a 360 gradi storia, costume e cultura. La nostra manifestazione, ma lo sci italiano in generale, sono fatti di storie e campioni che sono diventati simboli di un periodo”

E proprio quest’anno si è festeggiato  un anniversario importante, i trent’anni dalla vittoria di Alberto Tomba nella discesa della Tre3. Tomba ha segnato un’epoca d’oro e tutti continuano ad amarlo, per la sua grinta, energia e anche per il calore e la simpatia che trasmette.

Alberto Tomba e i Cuochi

Nel corso dei festeggiamenti avvenuti nella serata del 21 dicembre all’interno dello storico Salone Hofer, Tomba è salito sul palco insieme ai suoi allenatori storici, la leggenda della Valanga Azzurra Gustav Thoeni e il Presidente della FISI Flavio Roda, oltre ai giornalisti Ivana VaccariPaolo De Chiesa, rispettivamente vice-direttore e commentatore di Raisport, e Giovanni Bruno co-direttore di SkySport. Tra il pubblico presenti   altri vip dello sci come Giorgio Rocca.

Ferrari

La  presenza di Alberto Tomba ha contribuito a scaldare ancora di più l’atmosfera di attesa per la gara. Una grande festa, un brindisi con calici colmi i Ferrari, sponsor ufficiale della manifestazione e una ricca cena “in  stile ” curata dagli allievi della Scuola di Gastronomia e Arte Bianca con i Porff. Giorgio Casanova e Fabio Bertozzi, e il Servizio a cura degli Allievi della Scuola Alberghiera di Tione con i Proff. Franco Delvai e Franco Roseo.

Giorgio Rocca with me

La sera della discesa, il 22 dicembre altre emozioni incredibili, diciassettemila spettatori lungo il Canalone Miramonti  ad assistere alla gara. Il vincitore che tutti aspettavano è stato  Marcel Hirscher, leader di Coppa del Mondo assoluto, 49 vittorie in Coppa (di cui 22 in slalom).

 

Al secondo posto il giovane elvetico Luca Aerni , al terzo il norvegese Henrik Kristoffersen. Quarto un altro svizzero, Daniel Yule, a soli sette centesimi dal vincitore. (mai un distacco tanto ridotto si era verificato fra i primi 4 di uno slalom di Coppa del Mondo).  Gli italiani , Manfred Moelgg e Stefano Gross si sono aggiudicati il settimo e il nono posto, quindi un po’ di rammarico nel pubblico di casa nostra c’è ma la3Tre rimane sempre “un film da Oscar per gli amanti dello sci”

Print Friendly